L’orso Romolino

L’orso bianco Romolino

vuole fare un pisolino

gira e gira nella foresta

non c’e’ un posto per la resta

Tanto rumore, che baccano

riposare pare strano

la gente corre, tanta fretta

qui la vita gli va stretta !!

Quanta gente, che confusione

li un negozio, lassu’ un balcone

C’e’ chi strilla, c’e’ chi urla

c’e’ chi piange e chi fa una burla

L’orso bianco Romolino

prende allora il cammino

verso una landa tetra e oscura

che a pensarla fa paura

Li nel mezzo di una radura

tutta buia, tutta oscura

di legno c’e’ un casolare

un po’ nero e un po’ banale

Ci sta dentro la fata Morgana

che si cuce la sottana

cosi intenta, cosi assorta

non si accorge dell’orso alla porta

“Guarda , Guarda una vecchina

che cuce sola in cucina

pensa Romolino tutto contento

mentre pesta il pavimento

“Adesso faccio piano piano

e mi sdraio sul divano

schiaccio una pennichella

che fa la vita ancor più’ bella”

Cosi pensa si getta diretto

sul suo futuro letto

ma atterra senza abilita’

della fata ferma l’attivita’

Morgana alza gli occhi guardando strano

“che ci fa un orso bianco sul divano?

sta cominciando la glaciazione?

meglio alzare il termosifone”

E cosi’ senza tanto pensare

mette legna al focolare

Ne mette molta, ne mette ancora

e si fa un caldo della malora

Romolino comincia a sudare a più’ riprese

“sono in una sauna finlandese?”

“questa casa e’ un capanno

dove gli svedesi cercan l’affanno”

“Scusi Signora dov’e’ l’uscita

da quest sauna infinita?”

chiede Romolino alla signora stanca

mentre lei comincia a bruciare la panca

“Mi  indicherebbe il lago ghiacciato?”

Morgana pensa:” Il gelo e’ arrivato”

Fa allora una magia, magari un po’ sciocca

crea una bella primavera e qualche albicocca

Un venticello spira dalla finestra

tanti uccellini comincia la festa

sboccian margherite e asfodeli

e un bell’azzurro terge i cieli.

L’orso Romolino tutto soddisfatto

non più’ un posto oscuro e disfatto

fuori un praticello d’erbetta verde

che lo sguardo suo si perde

Cerca un posto sotto un pino

comincia il suo pisolino

la fata ora non più’ confusa

riprende a cucire la sua blusa

La morale adesso e’ chiara

e per voi bimbi meno amara

volete fare una pennichella

aspettate la stagione bella!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...