La giraffa sindacalista

La giraffa Gianfrancesca

oggi siede alla finestra

vede in via dei Tonni d’oro

un corteo per il lavoro

IMG_0016

La giraffa Gianfrancesca

anche lei sindacalista

prende lo zaino a tracolla

e corre giu verso la folla

 

La giraffa Gianfrancesca

urla slogan a tutta gola

“basta abusi, più’ salario

l’ippopotamo e’ un precario”

img_0017.jpg

La giraffa Gianfrancesca

mentre lancia un cocco fresco

vede tutti con gran fretta

comparsa e’ una camionetta

 

Camionetta dei leoni

che nell’Africa sono padroni

Ammanettano la ribelle

e la portano nelle celle

 

La giraffa Gianfrancesca

oggi siede alla finestra

di una cella piccolina

parla alla iena secondina

 

 

 

Il leone nell’orto

Il leone Giacomino

da solo gioca a nascondino

e siccome e’ poco accorto

si nasconde dentro un’orto

img_0015.jpg

L’orto e’ del contadino

e lui vede Giacomino

che calpesta le zucchine

le fa tutte a fettine

 

Il contadino e’ molto triste

gli hanno rotto le provviste

han schiacciato le melanzane

i pomidoro e le banane

 

Il contadino piange nell’orto

perche’ un leone poco accorto

ahi’ quale gran sventura

gli ha ammaccato la verdura

 

Il leone si fa tana

e calpesta una banana

il contadino e’ disperato

il fucile ha imbracciato!

 

“ma che sciocco, ma non vedi”

fa il leone su due piedi

“ora l’orto e’ preparato,

gia’ pulito, gia’ tagliato”

 

” porta l’acqua alla bollura

che cucino la verdura

facciamo un bel minestrone

certo degno d’un leone”

 

E’ contento il contadino

aperto ha un ristorantino

il cuoco e’ proprio un campione

e’ Giacomino, il leone

 

 

 

 

Sognando triglie

Il pinguino Calimero

s’addormenta sotto un pero

e sognando acciughe e aringhe

va da se che il tempo stringe

img_0018.jpg

Il pinguino Calimero

dorme, dorme sotto il pero

e si sveglia a sera fatta

con una fame matta

 

Il pinguino Calimero

s’alza dritto da sotto il pero

corre,corre verso l’igloo

perche’ ha fame e non ce la fa piu’

img_0019.jpg

Il pinguino Calimero

che dormiva sotto il pero

arriva a casa in tutta fretta

ma la pappa si e’ ristretta

 

I suoi fratelli l’hanno toccata

cucchiaiata a cucchiaiata

a chi sognava pesci prelibati

solo due pezzi son restati

 

La morale adesso e chiara

per voi bimbi meno amara

dormite e sognate triglie?

non scordate le stoviglie!

 

 

 

Questa Pazza Pazza Jungla

La Jungla e’ un posto oscuro

s’ode un rullo di tamburo

son selvaggi misteriosi

che si copron di preziosi

E ci sono gli animali

che non sono tutti uguali

C’e’ il leone Giacomino

da solo gioca a nascondino

la bertuccia saputella

che saltella bella bella

la giraffa Gianfrancesca

mira,mira la finestra

il pinguino Calimero

sogna granchi al pepe nero

 

La Jungla e’ un posto meraviglioso

tanto verde  da riposo

quante foglie, tante liane

ci stan caschi di banane

poi ci sono gli animali

che non sono tutti uguali

Talete, il prete Pangolino

che rivoluziono’ il divino

l’anaconda Epaminonda

che voleva andare in onda

il papero Annibale

che voleva esser cannibale